Gli Ebrei Possono Impiegare La Marijuana Medica Kosher Con Il Permesso Dei Rabbini

L’Italia in quegli anni era il secondo produttore mondiale, poi come al solito arrivarono gli americani, ci occuparono militarmente chiamandola liberazione, poi bruciarono i campi di cannabis e cominciarono per vendere vaccini e medicine. Coi usi terapeutici della marijuana ha cominciato ad interessarsi alla cannabis nel 1966 durante la sua attiva partecipazione nel movimento anti-Vietnam; all’epoca frequentava l’astronomo scrittore, noto consumatore di cannabis, e si convinse che la marijuana fosse una droga molto buona, tanto che pubblicò un articolo dove riassumeva i principi scientifici alla base delle bugie della sostanza.

Un fatto, quest’ultimo, che lo colpì profondamente e che lo portò a scrivere un ulteriore articolo dove denunciava l’accanimento mediatico e politico sui consumatori di marijuana; il Direttore della rivista fu l’unico a notarlo e a proporgli di pubblicarlo, in forma ridotta, sul prossimo numero della rivista come articolo di punta.

Sempre quello che possiamo eseguire, oltre che difendere i diritti fondamentali che qualsivoglia noi possediamo come persone di sesso maschile e donne liberi, dicono che sia difendere il nostro onesto innato verso l’auto-possesso, vale a dire fino a che ciò che facciamo non interferisce con le scelte ed i diritti del resto del gruppo.

Ma si ravvide poco dopo, facendo ricerche approfondite nella biblioteca della Facoltà di Medicina e scoprendo che non solo la cannabis non era nociva ma che non era affatto tossica, nonostante avesse provocato, all’epoca, l’arresto di 300. 000 persone, delle quali l’89% solo per il possesso della sostanza. La quantità fumata però è molto inferiore, specialmente in ambito medico, e una volta che la marijuana diventano un farmaco apertamente riconosciuto, si possono trovare adeguate soluzioni. Numerosi conoscono hanno sentito ricordare di agopuntura, ma costruiti in ben pochi sono verso conoscenza della sua allacciamento, e del suo lungo matrimonio con la marijuana.

La storia della marijuana medicinale risale agli albori ancora oggi medicina e della farmacologia, quando l’uomo ha cominciato ad usare deliberatamente nel modo che piante per i di essi effetti sull’organismo e non più solo come fonte di cibo.

Non stiamo chiedendo ai nostri lettori marijuana essere d’accordo con nel modo che nostre affermazioni che la marijuana è utile costruiti in medicina, ma speriamo il quale facciano di più per incoraggiare un’esplorazione aperta ed legale delle sue potenzialità.

Come disse un tale, un erbaccia è una singola pianta le cui virtù sono ancora da scoprire, quindi, da questa rappresentazione, la cannabis non dicono che sia una pianta infestante, eppure dal momento che è stata ampiamente studiata e utilizzata per migliaia di anni maniera una vasta gamma marijuana condizioni di salute, dovrebbe essere considerata e rispettata come erba medicinale ed alimentare.

Nel frattempo oltre all’applicazione medica e ricreativa, la marijuana valorizza un’ampia gamma di attività umane. Un quattordicenne quale conosco guarda attraverso codesto nonsenso come attraverso un cristallo: Dicono che la marijuana è una medicina così si possono divertire quando la fumano, mi ha detto recentemente, aggiungendo che la gente si inventerà un sacco di malattie per cui c’è bisogno della marijuana.